HOT-NEWS | Cinema & Teatro - Gli errori più belli, divertenti e clamorosi dei film
Non sei registrato? Registrati subito cliccando QUI! E utilizza tutte le funzionalita' del sito!

Vai in Basso alla Pagina

Passa al contenuto


Bakeca.it Google
  • Ultime dal forum
Per visualizzare le 'Ultime dal forum' devi essere iscritto al forum..

Gli errori più belli, divertenti e clamorosi dei film

Recensioni film, uscite in sala, attori/attrici, teatro

Gli errori più belli, divertenti e clamorosi dei film

Messaggiodi GiusiInLove » 28/10/2008, 15:00

IL GLADIATORE

Prima dell’assalto contro i germanici Massimo dice “Scatenate l’inferno”. Peccato che il concetto di “inferno” non esistesse ancora nella semplice religione della Roma pre-cristiana.

Nel film il gladiatore viene chiamato spesso “Ispanico”, in quanto proveniente dalla Spagna, ma in realta dovrebbe essere chiamato Iberico in quanto all’epoca la Spagna non esisteva ancora.

Quando Marco Aurelio e’ nella tenda con Massimo, si vedono dei volumi di libri. Allora i libri non esistevano, si usavano le pergamene!

Per pubblicizzare gli spettacoli gladiatori nella provincia arabica dove R. Crowe è imprigionato vengono diffusi dei volantini con una scritta “Gladiatores violentia” seguita da dei disegnini di soldati che si combattono, ma l’uso di disegnare su papiro o pergamena (in tante copie, poi… ) è anacronistico. Infatti il papiro e la pergamena (ovviamente la carta non esisteva) erano merce piuttosto pregiata, e di certo non sprecati per pubblicizzare un gioco di gladiatori specialmente in una povera provincia nordafricana


Il termine “Colosseo” non va bene: nasce solo nel medioevo per indicare un edificio nei pressi al colosso dedicato a Nerone. Il termine giusto (per la versione italiana) sarebbe stato “Anfiteatro Flavio” o, piu’ semplicemente,”Anfiteatro Massimo”

A quel tempo le meravigliose spade luccicanti che vengono sfoggiate erano nere o comunque scure visto che l’acciaio non era proprio in uso corrente..

In ben due scene di battaglie compare la balestra, oggetto che fece la sua comparsa nel medio evo!

I gladiatori nel circo massimo combattevano contro i leoni, non contro le tigri!

Quando R.Crowe torna a casa, nei campi di grano circostanti si vedono benissimo le tracce dei trattori lasciate per i trattamenti alle colture…

Dopo che lui è stato fatto prigioniero da Proximo, cerca di cancellare il famoso tatuaggio… grattandosi a fondo con una pietra, ma nelle scene successive la spalla non ha traccia di cicatrici….

In una scena si vede che qualcuno libera un piccolo serpente. Ebbene, si tratta di un serpente-corallo, velenoso, che vive solo in America Centrale! Che cosa ci faceva a Roma nel 180 d.C. I romani avevano forse scoperto l’america?

Il Gladiatore: PERLE VARIE
In una scena nella quale il pubblico è in delirio per un combattimento si può notare un signore con barba e capelli bianchi, esibirsi per un attimo nel classico gesto dell’ombrello !

In una scena (mi sembra all’interno del Colosseo) un gruppo di arcieri tiene sotto mira, con gli archi tesi, Oliver Reed. Come potrà confermare chiunque pratichi il tiro con l’arco, è impossibile mantenere in trazione un arco per più di 10/15 secondi. E gli archi di allora erano molto duri da tendere…

Nell’ultima scena, quella dell’alba, dietro al Colosseo si nota il lago della Domus Aurea, e questo e’ impossibile in quanto il bacino fu prosciugato e riempito dicalcestruzzo proprio per ricavare il basamento su cui fu edificato il Colosseo.

La traduzione “Generale” (il grado con cui viene nominato Massimo) è sbagliata. E Commodo non è certo morto nel Colosseo, ma in una congiura.

La frase che Massimo ad un certo punto dice di aver rivolto al figlioletto morto, nell’al di là , in cui gli ricorda di tenere giù i talloni quando cavalca, è inverosimile, perché all’epoca non esistevano le staffe, che giustificano la regola dei “talloni giù”. Anche la battaglia iniziale vede risolutivo l’uso della cavalleria, peccato che, essendo privi di staffe, i cavalieri non potevano essere impiegati per un combattimento in una foresta

Che venissero utilizzati proiettili incendiari è sicuro, ma di certo essi non erano costruiti in metallo, non esplodevano al contatto col suolo come una batteria di missili moderna..

La battaglia tra i romani e i germanici si svolge tra la neve. Ma, notoriamente, i romani interrompevano tutte le guerre durante i mesi invernali.

Nella battaglia iniziale R. Crowe pianta la spada nell’albero; Nella scena in cui va a staccarla, la stessa è piantata nel lato opposto..

Quando Massimo giunge nel viale della sua casa in Spagna, ci sono alcune piante in vaso, con i fiori color viola, gli stessi che lui poi depone sulle tombe dei suoi cari. Beh, quella pianta era la bougainvillea, originaria dell’America Latina e importata in Europa dopo la colonizzazione da parte degli Spagnoli e Portoghesi (errore corretto nella versione DVD e VHS)

Durante una scena, l’imperatore Commodo conversa nel suo palazzo con altri personaggi e, attraverso una loggia, si vede un bel cupolone! Peccato non esistesse ancora..
Avatar utente
GiusiInLove
 
Messaggi: 114
Iscritto il: 27/07/2008, 18:45
Località: Napoli


Re: Gli errori più belli, divertenti e clamorosi dei film

Messaggiodi GiusiInLove » 28/10/2008, 15:02

VIA COL VENTO

Nella scena della battaglia di Atlanta si possono vedere delle luci elettriche. Ma la scena è ricostruita per i tempi della Guerra Civile quando esistevano solo luci a petrolio!

Quando Ashley torna a casa ferito dalla spedizione a Shantytown, Melania ha in mano una lampada dalla quale pende un filo…

La gravidanza di Melania, considerando i fatti storici, dura 11 mesi.
Avatar utente
GiusiInLove
 
Messaggi: 114
Iscritto il: 27/07/2008, 18:45
Località: Napoli


Re: Gli errori più belli, divertenti e clamorosi dei film

Messaggiodi GiusiInLove » 28/10/2008, 15:05

TITANIC


Quando la ragazza vuole buttarsi dalla poppa della nave, il bel Di Caprio arriva da far suo sostenendo che quella è la prua. Ma, li ci sono le eliche, quella è proprio la poppa!

Com’e’ possibile che alla fine del naufragio, dopo tutto quel gran correre e soprattutto dopo quel grandioso “tuffo” nell’acqua dei 2 protagonisti (dal quale sarebbe impossibile riemergere a causa del potente gorgo), vediamo Rose sulla tavola di legno ANCORA con le scarpe?!

Nella scena d’amore da Jack & Rose i due lasciano i vetri dell’ auto appannati, nonostante alcuni fossero giù. Alla faccia del sesso bollente!

Il pomeriggio del giorno della tragedia, Jack e Rose sono sulla prua della nave e hanno il Sole che sta tramontando alla loro sinistra. Poiché il Sole tramonta a Ovest, il transatlantico dovrebbe fare rotta verso Nord. Dal momento che il Titanic viaggiava da Liverpool a New York ed essendo ormai quasi giunto a destinazione il Sole non si sarebbe mai potuto trovare in quella posizione.

La torcia della statua della libertà fu accesa solo negli anni ‘50.

Nella scena del ritrovamento della cassaforte sulla carcassa del Titanic ormai affondato, si vede la barca russa che la tira fuori dall’acqua (secondo logica si dovrebbe trovare nel punto in cui è affondato il transatlantico, o poco distante); allora come mai in sottofondo si vede una montagna?!?!

Rose dice di essere una grande ammiratrice di Picasso, tant’è che nella scena in cui prende possesso della sua cabina sulla nave si vede, tra i suoi bagagli, la tela delle Demoiselles d’Avignon. E’ uno dei quadri più famosi del mondo!! E’ riconoscibilissimo, e non è mai salito sul titanic, altrimenti ora sarebbe in fondo all’Atlantico e noi non sapremmo della sua esistenza!! Stesso discorso per il dipinto “Ninfee” di Claude Monet che compare nel film, è stato iniziato nel 1916 e completato nel 1923, ma il Titanic affondò nel ‘12. Quindi, questo e gli altri dipinti ovviamente non sono mai saliti sul Titanic e mai sono affondati e sono tutt’ ora custoditi “ben asciutti” in un museo.

I delfini che Jack ed il suo amico guardano dal ponte della nave hanno un lato bianco come quelli che vivono nel Pacifico e non nell’atlantico come dovrebbero essere…

Quando viene dato l’ordine di girare il timone per evitare l’ iceberg, il marinaio lo gira nel senso sbagliato. Infatti l’ ordine impartito si riferisce sempre a dove si vuole far andare la barca, non dove girare il timone.
La pistola della guardia che porta Di caprio in cabina dove poi viene ammanettato se si guarda bene è una pistola cromata e… automatica difficile che esistesse nel 1912!


Avatar utente
GiusiInLove
 
Messaggi: 114
Iscritto il: 27/07/2008, 18:45
Località: Napoli



Torna a Indice

Torna a Cinema & Teatro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


forum, portale, soundtrack, hotnews, hot news, notizie, videogiochi, ps3, xbox, shop, compra, prezzi, gossip, rss, calcio, mondo, lavoro, musica, calciomercato, voti fantacalcio, probabili formazioni
Top