Hot-News.it

il portale hot con notizie da tutto il mondo!

Scegli Lingua : Hot-News.it in italiano Hot-News.it in inglese Hot-News.it in spagnolo Hot-News.it in francese Hot-News.it in tedesco Hot-News.it in giapponese Hot-News.it in arabo
Login With Facebook
Venerdi
Mar 05
Messaggio
Hot-News.it Arte&Cultura&Viaggi Arte&Manifestazioni Coe: "Una fiaba ci salverà dalla discarica”
20
Mar
2013

Coe: "Una fiaba ci salverà dalla discarica”




Chelsea, quartiere per ricchi nel Royal Borough di Kensington. Negli Anni Sessanta ci abitavano pittori e artisti. Adesso è più facile trovare oligarchi e banchieri. Ma qualche intellettuale è rimasto.

La Hot News

Uno attraversa la strada in questo momento. È un uomo di 51 anni con i capelli grigi e lo sguardo disilluso. Tiene le mani in tasca attraversando Kings road. Gli piace questo mondo? Si chiama Jonathan Coe e fa lo scrittore. La famiglia Winshaw , La banda dei brocchi o I Terribili segreti di Maxwell Sim . E’ difficile capire se sia più ironico o più amaro. In genere parla dell’Inghilterra. D i quella che non funziona. E’ossessionato dal thatcherismo e dall’idea di rimettere l’uomo al centro. E ha appena pubblicato per Feltrinelli il suo secondo libro per bambini. Si intitola Lo specchio dei desideri , la storia di una ragazzina, Claire, che trova in una discarica uno specchio speciale, rotto, capace di trasformare il suo sguardo in fiaba. Molte metafore sulla modernità. Le banche, le classi sociali, la solitudine, la trasformazione. Nello specchio la piccola trova un’esperienza emotiva indisponibile altrove. Coe si siede al pub «Black and Blue» e ordina un capuccino.Signor Coe perché Claire trova lo specchio in una discarica?«A volte le cose migliori sono dove meno ce le aspettiamo».Che cos’è lo specchio?«La nostra coscienza, la nostra immaginazione. Quella parte della mente che si sviluppa molto in fretta tra gli 8 e i 15 anni e ti consente di guardare gli altri in modo non solo razionale. Roba che nelle scuole valutano con sospetto».E Claire chi è?«Una ragazza che assomiglia a come ero io. Normale, un po’ solo, introspettivo, pensieroso».Con  genitori terribili.«I miei in verità sono sempre andati d’accordo. Ma se non metti il tuo eroe nei guai allora non hai la storia. Il mondo attorno a lei doveva essere imperfetto».Il mondo non lo  è  con evidenza?«Non per i ragazzi così giovani. Faccio l’esempio delle mie figlie. Oggi hanno 12 e 15 anni. Ma a otto anni erano convinte di vivere in una bolla. La vita per loro era semplice e sicura. C’erano i genitori a pensare a tutto».La sua infanzia è stata diversa?«La mia famiglia era stabile. L’Inghilterra in cui sono vissuto no. Gli anni della Thatcher, pieni di dolore, di rivolte e di amarezza. Ma da bambino anch’io avevo la mia bolla».Che differenza c’è tra l’Inghilterra di quegli anni e quella dei riots dell’agosto 2011?«Ce ne sono molte. In verità i riots mi ricordano di più gli scontri di Toxteh del 1981. Non partono da motivazioni politiche, ma si fondano su un senso di ingiustizia molto forte. Poi la rabbia esplode e fa da calamita all’opportunismo».Traducendo?«C’è disperazione. Anche se chi saccheggiava e rubava nei negozi di Londra non era in cerca di cibo, ma di tv al plasma e vestiti firmati. Necessità che abbiamo costruito noi».Nel libro i personaggi di Amanda e Dave sono ricchi, aristocratici. Sicuri. Naturalmente padroni. Sono ispirati al premier David Cameron o al sindaco di Londra, Boris Johnson?«Non proprio. Però è vero che Dave e Amanda rappresentano un certo tipo di società. Gente per cui la recessione non ha impatto».Anche lei vive a Chelsea.«Sono arrivato 30 anni fa. La madre di mia moglie comprò una casa. La pagò 80 mila sterline. Allora i prezzi erano accessibili. C’erano negozi. Oggi non è più così. Ma noi siamo rimasti. Mi rendo conto di vivere in mezzo a quello che viene considerato l’1% ma non ne faccio parte. E’ un po’ deprimente stare in mezzo ai ricchi. Si nascondono dalla vita vera. Parlerò di loro nel mio prossimo libro. E’ ambientato negli Anni Cinquanta».Perché?«Perché stiamo precipitando indietro».L’era di twitter e di facebook è un ritorno al passato?«Internet è tante cose. Ad esempio un sistema che rovescia il concetto di privacy e tende a distruggere l’immaginazione. Più ti connetti virtualmente e meno sei connesso realmente».Un sondaggio del Times di oggi dice che se si andasse a votare il partito laburista avrebbe 15 punti in più dei conservatori.«E’ incredibile. Ancora di più perché la sinistra non ha fatto niente in questi due anni. E’ invisibile. Ed Miliband è un uomo sincero e intelligente, ma gli manca completamente il carisma».Alla prossima tornata elettorale che fa?«Voto Labour. I conservatori usano ricette vecchie di trent’anni. Privatizzazioni, tagli, e potere gestito da una élite».Vale un po’ ovunque in Europa. Non crede che in un mondo così globalizzato manchi proprio la politica?«Sì. Non c’è niente di più deprimente che vedere i banchieri che controllano le nostre vite. Un’altra eredità della Thatcher, fu lei a dare il via alla deregulation selvaggia».Siamo condannati?«Non lo so. Mi interessa molto quello che succede in Francia, dove Hollande, un signore con uno stile da socialista degli anni Settanta vuole tassare i super-ricchi».L’Italia che effetto le fa?«Mi pare che gli italiani si fidino di Monti perché è serio e si preoccupa delle persone in un modo in cui Berlusconi non riusciva a fare. Ma anche lui viene dal mondo degli affari e delle banche».Nel libro lei finisce dicendo: uniamoci e pensiamo assieme.«Serve un pensiero collettivo. Che non può essere quello di internet. Non credo alle rivoluzioni su Facebook. Guardate la primavera araba in che cosa si è trasformata. Le persone cliccano su “mi piace” e pensano di avere contribuito a cambiare il mondo. Invece per dare un contributo al mondo bisogna starci in mezzo».(fonte: Tuttolibri, in edicola sabato 22 settembre) 

 
 

Novita'  Vuoi Commentare l'Articolo? Accedi al portale o se non hai il login Registrati


Ogni opinione espressa in questi commenti e' unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilita' civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Hot-News.it manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

Sconti e Offerte

Risparmi, Sconti, OfferteVuoi risparmiare sui tuoi acquisti? Offerte, Sconti, Codici Sconto, LastMinute e tanto altro ancora solo per te!

Ads

Le HOT News!

 

Vuoi Guadagnare e fare Affari!?

 Vuoi guadagnare e fare affari con internet?! Scopri come ogni giorno puoi, con soli 5 mi...

 

Dediche d'Amore

Dedica al tuo Lui o alla tua Lei parole d'amore...Hot-News.it pubblicherà la tua dedica ...

 

Dì la tua! Pubblica un tuo articolo!

Diventa reporter di Hot-News.it! E' facilissimo! 2 secondi e potrai veder i tuoi articoli ...

Chi è Online

Visitatori Online  6780 visitatori online

Statistiche Visitatori

mod_vvisit_counterOggi10080
mod_vvisit_counterQuesto mese69015
mod_vvisit_counterTotale18722555


forum, portale, soundtrack, hotnews, hot news, notizie, videogiochi, ps3, xbox, shop, compra, prezzi, gossip, donna, rss, calcio, mondo, lavoro, musica, calciomercato, voti fantacalcio, probabili formazioni, uomini e donne, amici, maria de filippi