Hot-News.it

il portale hot con notizie da tutto il mondo!

Scegli Lingua : Hot-News.it in italiano Hot-News.it in inglese Hot-News.it in spagnolo Hot-News.it in francese Hot-News.it in tedesco Hot-News.it in giapponese Hot-News.it in arabo
Login With Facebook
Domenica
Mar 07
Messaggio
Hot-News.it Ultime news Scienze&Tecnologie Facebook e la sua nascita. La fortuna di Zackerberg
11
Giu
2010

Facebook e la sua nascita. La fortuna di Zackerberg




Uno dei social network più diffusi e usati al mondo deve la sua fortuna a una infatuazione d'amore. Se Mark Zuckerberg non si fosse invaghito di una ragazza, mezzo miliardo di persone non si troverebbero al momento collegate su internet a scambiarsi messaggi su Facebook. In barba anche alle preoccupazioni per la privacy che dagli Usa all'Europa hanno costretto il social forum più famoso del mondo a riscrivere le sue regole: in fondo cominciò tutto con un furto di nomi, cognomi e fotografie nel cuore del tempio dell'istruzione americana, quel mito dell'università che porta il nome di Harvard. Ma anche la capacità di dire no ai padroni dell'universo, da Microsoft alla Viacom di Mtv.Facebook e la sua nascita. La fortuna di Zackerberg

Un libro in uscita racconta tutto quello che avremmo voluto sapere su Facebook. Certo: è anche tutto quello che Facebook ci vuole far sapere. David Kirkpatrick di "Fortune" ha scritto "Effetto Facebook: la storia segreta della compagnia che sta connettendo il mondo" spinto e indirizzato dallo stesso Zuckerberg. E quindi sarà difficile scorgere nelle sue pagine - anticipate dai giornali di mezz'America - tutte quelle malignità che il suo ex socio Eduardo Saverin spifferò a Ben Mazrich per quel "Miliardario per caso" che fece scandalo un anno fa. Però l'accesso diretto alla fonte e, soprattutto, la sfacciataggine di Mark ripagano il lettore con una serie di chicche lunghe quanto una chat. Scrive senza freni nel suo diario quello studente venuto da Dobbs Ferry, New York: "Quella ragazza (c'è il nome, ma oggi è censurato) è una puttana. Ho bisogno di pensare a qualcosa da fare, ho bisogno di liberarmi la mente di lei". Sì, il sito più amato del mondo, quello che reclama migliaia di amici, nasce così: da un momento di spassionatissimo odio. Se gli uomini, e soprattutto le donne, pensa Mark, sono capaci di fare un male da bestia, perché non mettere a confronto tutti i ragazzi e le ragazze, in questo caso quelli del college, con qualche bell'animaletto? Basterebbe mettere le immagini sul sito e fare cliccare. Sbollita l'arrrabbiatura per la sua bella, Mark capì che l'idea di far gareggiare uomini e bestie era un po' troppo hard. Ma perché rinunciare alla gara? Chi è la più bella? Chi è il più bello? Nasce così l'antenato di Facebook, Facemash, partorito nella Suite H33 della Kirkland House, lì ad Harvard. Ma qui nasce anche il primo problema: dove trovare nomi cognomi e immagini degli studenti? Sugli archivi che ogni casa dello studente conservava e che chiamavano, guarda caso, "facebooks", con quelle foto tessere che una volta finite in rete rendevano al gioco un effetto agghiacciante. Dice "Effetto Facebook": "Zuckerberg furbescamente trovò il modo di ottenere le copie digitali da nove delle 12 case di Harvard. Il giornale studentesco Harvard Crimson la definì letteralmente 'computer guerrilla'.

Nella maggior parte Mark dei casi entrò come un hacker sul sito web. Alla Lowell House un amico gli fornì la password per entrare (cosa per cui dopo chiese scusa). In un altra Casa Mark sgusciò nell'appartamento, infilò una cavo ethernet nel muro e cominciò a scaricare quante più foto e nomi poteva dal computer". Nel giro di poche ore il sito era stato visitato da centina di studenti che avevano votato la bellezza di 22mila coppie di foto. E il boom era partito grazie all'elezione di un ragazzo gay che - segnalato come il più bello - aveva subito allertato una catena di amichetti che aveva fatto quasi saltare il sistema. Naturalmente Mark finì davanti a una commissione disciplinare. Ma a leggere la biografia niente e nulla avrebbe potuto frenare questo genietto. Quando aveva cominciato a giocherellare con i software, prima ancora dell'università, Microsoft gli aveva offerto un milione di dollari per acquistare Synapse, la sua prima creazione di successo, che scavava tra i gusti della community e proponeva di acquistare le canzoni che sarebbero potute piacere. Mark rifiutò e declinò anche l'invito del gigante del web di andare a lavorare con loro invece di iscriversi ad Harvard. Memorabile il racconto di uno dei corteggiatori più agguerriti di Facebook: l'ad di Viacom Michael Wolf. Il capo della società che controlla Mtv aveva saputo del sito dalle chat degli spettatori e si era messo in testa di conquistarlo a ogni costo. Cominciò a tampinare Zuckerberg con l'Instant Messaging per fargli vedere quanto fosse up to date. E poi, un giorno, quell'offerta: "Devi tornare da San Francisco a New York per Natale, perché non vieni su con il mio aereo personale? Io sarò lì in quei giorni". Mark accettò e Wolf, che quel giorno non aveva aerei a disposizione, fu costretto ad affittare da San Francisco un Gulfstream V e a volare, lui, fino in California sul volo di linea. Tutto pur di conquistare Mark. Il quale si fece scorrazzare per cinque ore ma non cedette di un millimetro. Wolf tornò alla carica e a San Francisco. Con il genietto diventò anche amico. E quello una sera lo portò a casa: confusione dappertutto, un materasso buttato sul pavimento, impilate di libri. "Perché non vendi? Diventeresti miliardario". E lui: "Hai visto dove vivo, non me ne frega niente dei soldi. E poi non penso di poter avere ancora un'idea così buona come questa". Cinquecento milioni di utenti dopo Facebook è ancora lì e Zuckerberg è diventato miliardario.

[...Leggi Tutto]

 
 

Novita'  Vuoi Commentare l'Articolo? Accedi al portale o se non hai il login Registrati


Ogni opinione espressa in questi commenti e' unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilita' civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Hot-News.it manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

Sconti e Offerte

Risparmi, Sconti, OfferteVuoi risparmiare sui tuoi acquisti? Offerte, Sconti, Codici Sconto, LastMinute e tanto altro ancora solo per te!

Ads

Le HOT News!

 

Vuoi Guadagnare e fare Affari!?

 Vuoi guadagnare e fare affari con internet?! Scopri come ogni giorno puoi, con soli 5 mi...

 

Dediche d'Amore

Dedica al tuo Lui o alla tua Lei parole d'amore...Hot-News.it pubblicherà la tua dedica ...

 

Dì la tua! Pubblica un tuo articolo!

Diventa reporter di Hot-News.it! E' facilissimo! 2 secondi e potrai veder i tuoi articoli ...

Chi è Online

Visitatori Online  8099 visitatori online

Statistiche Visitatori

mod_vvisit_counterOggi15936
mod_vvisit_counterQuesto mese106005
mod_vvisit_counterTotale18758732


forum, portale, soundtrack, hotnews, hot news, notizie, videogiochi, ps3, xbox, shop, compra, prezzi, gossip, donna, rss, calcio, mondo, lavoro, musica, calciomercato, voti fantacalcio, probabili formazioni, uomini e donne, amici, maria de filippi